Silvestri rincuora l’Atletico: “Primo tempo da inferno e secondo da paradiso”

Come un leone ferito ma pieno d’orgoglio l’Atletico Ladispoli è pronto a rialzarsi per andare ad agguantare la preda. Il passo falso contro il Csl Soccer, quello che avrebbe dovuto iniziare a cucire il titolo sul petto dei biancorossi, è stato così analizzato dal tecnico Andrea Silvestri pronto quest’oggi alla ripresa degli allenamenti a risollevare l’umore della squadra: “Forse abbiamo caricato un po’ troppo la gara e qualcuno forse non era pronto a giocare una gara del genere. Ci sono mancati all’ultimo tre quattro giocatori d’esperienza ma questo non vuol dire che chi ha giocato non era all’altezza. Ci sono state due partite nella stessa gara. Prima mezzora ci siamo trovati sotto di tre reti senza sapere come nemmeno da parte del Csl Soccer. Forse se tiravano in porta altre due volte avrebbero fatto ancora gol. Poi dopo una bella svegliata nello spogliatoio abbiamo tirato fuori un’altra prestazione. Abbiamo fatto un primo tempo da infermo ed un secondo da paradiso. Potevamo anche vincere se non fosse stato per quei legni colpiti”.
Ma non c’è assolutamente tempo per pensare al Csl Soccer. Il big match di domenica a San Lorenzo Nuovo si è trasformato nella sfida decisiva, quella che assegnerà la palma del migliore a due squadre che hanno dominato il campionato. Mister  Silvestri prova così a caricare i suoi ragazzi: “Tutto questo ci dice che se riusciremo a vincere questo campionato è perchè ce lo siamo meritato andando a fare risultato a San Lorenzo Nuovo. Non ci dimentichiamo poi che c’è sempre l’ultima giornata. Parlando di sportività non ci poteva essere un finale migliore. Ci presentiamo all’appuntamento con tutte e due le squadre già promosse e che hanno tirato la carretta finora. onore a loro che ci hanno tenuto testa fino alla fine. Questa partita ci dirà solo chi sarà stato il migliore ma alla fine ci troveremo insieme il prossimo anno in Promozione. Andiamo là sereni con due risultati su tre a giocarci la nostra partita. Loro si dovranno scoprire. Speriamo in un arbitraggi che faccia il caso di entrambe le squadre e che permetta ad entrambe di giocare la partita senza fare i protagonisti.

POST RECENTI