Lunch match contro il San Lorenzo Nuovo. Renzi: “Sarà grande partita”

Dura solo una settimana il primato dell’Atletico Ladispoli. Il pareggio in casa del Csl Soccer ha permesso al San Lorenzo Nuovo di balzare di nuovo in vetta alla classifica proprio alla vigilia dello scontro diretto di domenica in programma all’insolita ora di pranzo delle 13. La Lega infatti ha accordato la richiesta della società biancorossa di anticipare il match di due ore vista la contemporaneità con la partita del Caere che, giocando in Promozione, ha la priorità nell’orario.
Una gara che costringerà subito il tecnico Andrea Silvestri a rivedere la zona mediana del campo viste le contemporanee squalifiche di Paradiso, Palombini e Castelletti.
Nel frattempo il capitano Paolo Renzi torna sulla partita prendendo comunque positivamente il pari di Civitavecchia: “Il pareggio ce lo prendiamo, non è da buttare. Dopo la sosta non si sa mai cosa può succedere. Sapevamo di incontrare una squadra difficile alla quale sono rientrati giocatori importanti. Poi si sa, i civitavecchiesi non muoiono mai. Sono stati bravi a sfruttare una delle due occasione con la quale poi hanno pareggiato la partita. Se avessimo usato maggior testa avremmo vinto”.
Quello dei cartellini rossi è senza dubbio un problema al quale dovrà assolvere il tecnico biancorosso. Il capitano la spiega così: “Castelletti è dovuta all’inesperienza, il ragazzo è ancora giovane. Palombini si era innervosito perché voleva guadagnare tempo. Questo è un aspetto che noi dobbiamo riuscire a migliorare. Con un po’ di carattere in più andremmo ancora più forte”.
Sull’orario del match contro il San Lorenzo, ricordiamo ore 13,  Paolo Renzi non fa particolari problemi: “Purtroppo siamo ospiti dell’impianto e ci dobbiam0o adeguare agli orari. E’ una partita importante, serve concentrazione a qualsiasi orario. Loro saranno contenti visto che non si dovranno svegliare all’alba. Sarà una grande partita tra due squadre forti che lotteranno fino alla fine per vincere il campionato. Conosco bene Castra, Vittori, Goretti, parliamo di gente esperta che ha vinto i campionati”.

POST RECENTI

Lascia un commento