Graniero: “Verranno momenti migliori. Gli abbinamenti di Coppa? Un’assurdità”

L’allenatore della prima squadra commenta il momento poco felice dei suoi. E sulla Juniores: “Sono molto fiducioso”

Campionato, Coppa, Giovanili e Federazione: è un Antonio Graniero a 360 gradi quello di questa settimana. Il tecnico, dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, è reduce da un pareggio amaro in campionato con la sua prima squadra. Contro il Casalotti i suoi uomini non sono riusciti ad andare oltre il 2-2, in un match che si poteva perdere ma anche vincere. “E’ chiaro che non stiamo attraversando un periodo felice e che raccogliamo meno di quanto seminiamo – ammette il mister – Domenica abbiamo ripreso una partita che ci vedeva in svantaggio, anche se alla fine abbiamo fallito il 3-2 colpendo una traversa. Non ci dice bene, sia per la sfortuna, sia per le assenze, ma anche per nostra negligenza. Verranno momenti migliori”.

Tra la sconfitta di domenica scorsa contro la Pescatori Ostia, che ha fatto infuriare il patron Aurelio Nicolini, e il pari con il Casalotti c’è stato il passaggio del turno in Coppa Italia, contro un avversario dalle grosse individualità come il Ronciglione United. “In Coppa è andata bene, ma il livello della prestazione è stato uguale a molte partite di campionato in cui non abbiamo vinto, penso a quella con l’Aranova ad esempio – continua Graniero – Adesso ci aspetta un trittico di gare importanti, a cominciare dalla prossima sul campo della Play EUR, dove venderemo cara la pelle”.

Sugli abbinamenti di Coppa, che hanno designato la Vis Subiaco come prossimo avversario dell’Atletico, l’allenatore ha qualcosa da dire a riguardo: “Farci affrontare una squadra che si trova a più di 100 chilometri da noi mi sembra un’assurdità. La società dovrà sobbarcarsi ulteriori spese, per non parlare di tutti i ragazzi che vanno a scuola: che senso ha tutto ciò? Io non lo accetto”.

Capitolo settore giovanile. Nell’ultimo turno di campionato la Juniores biancorossa è uscita sconfitta dal match con l’Aranova, 90′ in cui la squadra di cui Antonio Graniero è responsabile tecnico ha ben figurato ma che al triplice fischio ha dovuto alzare bandiera bianca, anche a causa di un episodio piuttosto dubbio: “I ragazzi hanno disputato una buona partita, ma quando vedi annullarti un gol per fuorigioco da fallo laterale ti cadono proprio le braccia – dice Graniero – Ad ogni modo, sono molto fiducioso e penso che ce la giocheremo fino alla fine”.

Infine un paio di considerazioni anche per gli Allievi Regionali: “Siamo al 6° posto in classifica e per essere al primo anno in questa categoria non è male. Anche qui possiamo fare bene”.

POST RECENTI