Atletico Ladispoli stanca degli arbitri. Silvestri: “Meglio non dire cosa pensiamo”

E’ un lunedì di grande amarezza quello che si sta trascorrendo in casa Atletico Ladispoli. La sconfitta di Capranica, soprattutto per il modo in cui è avvenuta, ha lasciato molto rammarico e rabbia per l’atteggiamento assunto dall’arbitro nei confronti della formazione biancorossa quest’anno, nonostante il primato, troppo penalizzata dalle decisioni arbitrali. Ogni domenica Tirabassi e compagni con riescono a terminare la gara con tutti gli undici effettivi incorrendo anche in sanzioni di più giornate.
Il tecnico Andrea Silvestri è piuttosto duro nei confronti delle giacchette nere: “Ci sono cose che non si possono dire, cose che non vanno per il verso giusto. Non è possibile che in trasferta ci trattano come se fossimo l’ultima della classe. Possiamo anche perdere la partita ma quello che ho visto ieri è grosso. Sul gol c’erano cinque sei falli. C’è qualcosa che è meglio non pensarci. Siamo partiti per arrivare più in alto possibile, non ci ha regalato niente nessuno. Speriamo di arrivare allo scontro diretto col San Lorenzo che tutto sia già deciso altrimenti rischiamo di trovare un altro arbitraggio del genere”.
Il mister biancorosso passa poi a parlare del campo. Di certo ieri al Morera non si è visto uno dei migliori Atletico Ladispoli della stagione: “Sicuramente non abbiamo fatto una prestazione all’altezza dell’incontro, ho visto i miei giocatori in difficoltà anche nella corsa per le condizioni del campo. Abbiamo cominciato a giocare a pallone troppo tardi ma forse il Capranica ha avuto un impatto più forte sulla gara. Risultato è questo, bisogna accettarlo. Faccio i complimenti al Capranica, in campo si è comportato benissimo. La colpa è purtroppo di questo mondo arbitrale”.

POST RECENTI