Atletico Ladispoli frecciarossa. Mister Silvestri capotreno

Una macchina telecomandata o un treno a tutta velocità? Al tecnico Andrea Silvestri basta solo spingere un tasto per far partire l’Atletico Ladispoli. Lui, più che un pilota si sente un capotreno:  “Non è proprio una macchina telecomandata. Io devo metterli i binari per farli andare nella giusta direzione. Facile parlare ed esaltarsi dopo una vittoria così roboante ma il Felgas è una delle squadre che mi è piaciuta di più. Sono stati sfortunati perchè si sono trovati sotto su un rigore che poteva essere anche non dato. L’espulsione loro ci fa facilitato. Risultato disonesto quello finale, il Fabrica arriverà fra le prime cinque. Stimo tantissimo Boccia che ci ha messo in difficoltà. Ogni domenica dovremo dimostrare di essere più forti in campo”.

L’infortunio di Castelletti unito a quello di Bernardini con la squalifica di Paradiso costringerà il tecnico a pescare nella juniores: “Sarà una settimana un po’ complicata, il problema dei giovani è rilevante ed a Tuscania non sarà certo facile. La classifica? E’ difficilissimo fare i conti con turni di riposo e recuperi che ci saranno. Servirà vincerle tutte come abbiamo fatto lo scorso anno”.

POST RECENTI