Atletico a San Lorenzo Nuovo per entrare nella storia

Ormai ci siamo. Mancano meno di ventiquattrore al grande appuntamento di domenica pomeriggio a San Lorenzo Nuovo dove l’Atletico Ladispoli si giocherà molto probabilmente il titolo di Prima Categoria. Un duello finale con gli inseguitori di tutta la stagione: chi vince si prende la soddisfazione di essere stato il più bravo di una lunga corsa. Ai biancorossi però, visti i due punti di vantaggio, basta anche un pareggio per poi andare a festeggiare domenica prossima in casa contro un Valentano già condannato al play out.
La squadra si è allenata anche venerdì 1 maggio, segnale di grande concentrazione e spirito di sacrificio. Il capitano Paolo Renzi è carico: “Abbiamo ricompattato il gruppo dopo il colpo duro di domenica. Il secondo tempo però ha dato grossi segnali positivi, alla fine siamo stati molto sfortunati. Questa è una partita che segnava il campionato già da quando sono usciti i calendari. Non sarà la finalissima perchè poi ci sarà ancora un’altra partita ma comunque dovrebbe decidere molte cose soprattutto se vinciamo. Noi andremo a fare la partita per tentare di vincerla e non per prendere un pareggio”.
Per la prima volta in questo campionato tutta la rosa dell’Atletico Ladispoli, ad eccezione probabilmente di Tirabassi, a completa disposizione di mister Silvestri che avrà dunque l’imbarazzo della scelta per stilare la formazione da opporre al San Lorenzo. Pronto anche Bernardini dopo tre mesi di assenza. Per questa trasferta la società ha deciso non cambiare nessuna tradizione quindi la squadra partirà all’ora di pranzo per raggiungere l’altoviterbese. Fischio d’inizio ore 16.30: arbitra Giuseppe Leronni di Roma 1.

POST RECENTI